Corso Prevenzione incendi e impianti elettrici nei locali medici a Torino
Il progresso e la persona

Forte Chance

200.00

    Prevenzione incendi  e impianti elettrici nei locali medici

Prevenzione incendi e impianti elettrici nei locali medici

Progettazione, realizzazione e verifica - 18 CFP Ingegneri e Periti

Non ti sentiresti più sicuro in un ambulatorio medico ben progettato?
Frequentare un struttura sanitaria non fa piacere a nessuno... a maggior ragione se è mal progettata!

Tutti i locali medici, compresi centri estetici e studi veterinari,  devono essere progettati da un professionista iscritto all’albo, che deve seguire regole e procedure particolari. La normativa di riferimento è contenuta nella norma  CEI 64-8/710.

Progettare per la sanità è una professione altamente specialistica che potrebbe mettere in crisi anche il progettista più esperto.

Il punto di partenza è la classificazione (0-1-2) del locale medico da progettare: in caso di errore tutto il progetto risulterebbe errato.

L’impiantistica elettrica al servizio di una struttura sanitaria prende in considerazione una serie di rischi aggiuntivi sia per il personale sia per gli utenti, come ad esempio: microshock, pericoli in ambito chirurgico, ecc.

Il corso si propone di fornire una guida al discente, che intende cimentarsi nella progettazione di impianti elettrici nei locali medici, con il fine di evitare gli errori più comuni e apprendere dall’esperienza maturata dai docenti sul campo.

A inizio corso saranno ripresi  alcuni concetti fondamentali relativi alla sicurezza elettrica e alla configurazione dei  sistemi elettrici,  necessari per seguire il corso.

A disposizione dei corsisti un software di progettazione per l’esercitazione.  

Esempi di progetti realmente eseguiti e impianti realizzati concluderanno il corso.

Docenti: Dott. Ing. Fulvio Biancorosso (Comando Provinciale VVF Torino) - Dott. Ing. Ferdinando D'Anna (Direzione Regionale VVF Piemonte)  - Ing. Ir. Ciriaco Paciello (Responsabile tecnico presso ASL TO5)

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino in collaborazione con Forte Chance Piemonte organizza il seguente corso riconoscendo 18 C.F.P. a tutti gli Ingegneri iscritti ad un ordine territoriale.

Corso valido come aggiornamento di 18 ore ai sensi del D.M. 5 agosto 2011. Si ricorda che l'aggiornamento quinquennale obbligatorio è di 40 ore, di queste solo 12 possono essere acquisite da seminari, le altre devono essere acquisite mediante corsi con test finale.

Ai sensi dell’art.7, comma 3 del DPR 137/2012 e del Regolamento per la Formazione Continua dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati, la partecipazione al corso consentirà l’acquisizione di n. 18 CFP.


Cosa imparerò?

1° Modulo 3 ore - 09 Luglio 2019 -  ore 18:30 – 21:30 - Dott. Ing. Fulvio Biancorosso (Comando Provinciale VVF Torino)

Il quadro normativo

  • Il DM 18/09/2002: Regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l'esercizio delle strutture sanitarie pubbliche e private.
  • Il DM 19/03/2015 di aggiornamento al DM 18/09/2002: gli obblighi e le scadenze sugli impianti tecnici per le attività esistenti
  • I requisiti impiantistici cogenti per le attività soggette ai controlli VVF

Descrizione del contesto strutturale e impiantistico

  • Luoghi a maggior rischio in caso di incendio e prevenzione incendi
  • incendi di natura elettrica e loro possibile mitigazione
  • le prove di emergenza
  • Rivelazione ed allarme incendi
  • Le “apparecchiature ad alta energia” - rischio incendio
  • Ascensori antincendio
  • Impianti fotovoltaici - rischio incendio

2° Modulo 3 ore 11 Luglio 2019 ore 18:30 – 21:30 Funzionario Vigili del Fuoco (D’ANNA Ferdinando)

Il quadro normativo

Norme di Legge

DM 18 settembre 2002 coordinato con le modifiche introdotte dal DM 19 marzo 2015 “Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l'esercizio delle strutture sanitarie pubbliche e private di cui al decreto 18/9/2002” (GU n. 70 del 25/3/2015) e dal DM 15 settembre 2005 “Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per i vani degli impianti di sollevamento ubicati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi (G.U. n. 232 del 5/10/2005).

Norme tecniche

Regole tecniche di prevenzione incendi

Classificazione delle aree delle strutture sanitarie

Classificazione dei locali medici e dei locali estetici

Definizioni tratte dalle norme CEI

Il ruolo del progettista e del responsabile sanitario

Zona paziente

Locali di gruppo 0, 1 e 2

Esempio di locali di gruppo 0

Esempio di locali di gruppo 1

Esempio di locali di gruppo 2

Locali estetici

Apparecchi elettromeccanici per uso estetico (legge 4/1/1990 n. 1)

Descrizione del contesto strutturale e impiantistico

Struttura dell’impianto elettrico (sistemi TT, TN, ecc)

Cenni sugli impianti speciali ( supervisione, controllo accessi…)

Impianti tecnologici (climatizzazione, centrale di sterilizzazione, ecc..)

Luoghi a maggior rischio in caso di incendio e Prevenzione incendi

Rivelazione ed allarme incendi

Ascensori antincendio

Impianto di estinzione incendi

Comando di emergenza

3° Modulo 3 ore 16 luglio 2019 ore 18:30 – 21:30 Ing. Ir. Paciello

Strutture che di norma sono costituite da locali medici

Ambulatori

Ospedali e cliniche private

Residenze sanitarie

Sicurezza elettrica nei locali medici

Elementi di sicurezza elettrica

Definizioni e alcuni concetti

Il corpo umano e il suo modello elettrico

Limiti di pericolosità della corrente elettrica

La sicurezza elettrica nei locali medici

Macro e microshock

Continuità dell’energia elettrica

Gli apparecchi elettromedicali

Dispositivi medici e apparecchi elettromedicali

Classificazione degli apparecchi elettromedicali

La norma IEC 60601-1

La norma CEI EN 62353

Le unità di alimentazione per uso medico

Aree ed impianti a rischio specifico

La sicurezza antincendio nelle strutture sanitarie

Dispositivi di controllo

Impianti elettrici ai fini della prevenzione incendi

Organizzazione e gestione della sicurezza antincendio

Mezzi di protezione passiva

Mezzi di protezione attiva

Sistemi di protezione ammessi nei locali medici

La selettività dell’impianto elettrico in caso di guasto

Protezione dai contatti diretti e indiretti di tipo attivo

Protezione mediante interruzione automatica dell’alimentazione

Protezione dai contatti diretti e indiretti di tipo passivo

Sistema IT-M

Trasformatore d’isolamento ad uso medicale

Dispositivo di controllo dell’isolamento

Impianto di terra

Le masse e le masse estranee

Il nodo equipotenziale

Protezione dalle sovracorrenti

Sovraccarico

Cortocircuito

Alimentazione di sicurezza

Accumulatori

Gruppi di continuità statici

Soccorritori

Gruppi elettrogeni

Circuiti di sicurezza

Illuminazione di sicurezza

Protezione contro le sovratensioni

Obbligo della protezione

Rischio economico

Scelta e installazione degli SPD

4° Modulo 3 ore 18 Luglio 2019 ore 18:30 – 21:30 Ing. Ir. Paciello

Esempi di progettazione di locali medici

Documentazione di progetto

Strutture pubbliche

Strutture private

Impianto elettrico in un locale medico di gruppo 0

Dimensionamento illuminotecnico

Illuminazione ordinaria

Illuminazione di sicurezza

Criteri di scelta dei materiali

Calcolo con utilizzo del software DIALux

Dimensionamento dell’impianto elettrico e degli impianti speciali

Definizione delle utenze

Potenza elettrica installata

Utenze privilegiate

Sistemi di sicurezza

Sorgenti autonome di energia

Apparecchiature di protezione

Condutture elettriche

Apparecchiature elettriche (quadri elettrici, apparecchiature di comando,prese a spina, ecc..)

Cenni sul dimensionamento degli impianti speciali (rilevazione incendio, supervisione, trasmissione dati, ecc….)

Esempi di progettazione di locali medici

Impianto elettrico in un locale medico di gruppo 1 (Ambulatorio di fisioterapia)

Dimensionamento illuminotecnico

Illuminazione ordinaria

Illuminazione di sicurezza

Criteri di scelta dei materiali

Calcolo con utilizzo del software DIALux

Dimensionamento dell’impianto elettrico e degli impianti speciali

Definizione delle utenze

Potenza elettrica installata

Utenze privilegiate

Sistemi di sicurezza

Sorgenti autonome di energia

Apparecchiature di protezione

Condutture elettriche

Apparecchiature elettriche (quadri elettrici, apparecchiature di comando,prese a spina, ecc..)

Cenni sul dimensionamento degli impianti speciali (rilevazione incendio, supervisione, trasmissione dati, ecc….)

Impianto elettrico in un locale medico di gruppo 2 (Sala Operatoria)

Dimensionamento illuminotecnico

Illuminazione ordinaria

Illuminazione di sicurezza

Criteri di scelta dei materiali

Calcolo con utilizzo del software DIALux

Dimensionamento dell’impianto elettrico e degli impianti speciali

Definizione delle utenze

Potenza elettrica installata

Utenze privilegiate

Sistemi di sicurezza

Sorgenti autonome di energia

Apparecchiature di protezione

Condutture elettriche

Apparecchiature elettriche (quadri elettrici, apparecchiature di comando,prese a spina, ecc..)

Cenni sul dimensionamento degli impianti speciali (rilevazione incendio, supervisione, trasmissione dati, ecc….)

Interferenze elettromagnetiche

5° Modulo 3 ore

Realizzazione degli impianti elettrici e speciali

  • Tecnologie disponibili sul mercato
  • Esempi di installazione

Verifiche

  • Leggi e norme tecniche
  • Verifiche iniziali e periodiche
  • Misura delle correnti di dispersione dei trasformatori di isolamento
  • Prova del dispositivo di controllo dell’isolamento
  • Misura della resistenza del collegamento equipotenziale supplementare
  • Prova di funzionamento degli interruttori differenziali
  • Prove funzionali dell’alimentazione dei servizi di sicurezza
  • Misura della resistenza verso terra delle eventuali masse estranee
  • Controlli manutentivi
  • Controllo degli impianti con riferimento al D.P.R. 462/01, DLgs 81/08 e D.M. 37/08
  • Registro di manutenzione

6° Modulo 3 ore

Quesiti

Test di verifica dell’apprendimento

Gli esempi di progettazione comprendono l’utilizzo dei software di calcolo e dimensionamento Schneider iproject e ABB DOC.

A chi è rivolto e quanto costa

  • Tutte le persone interessate    200.00 € + IVA(22.00%) 

Titolo di studio richiesto:
diploma

 Quando si svolge e quanto dura

Orario: 18:30 - 21:30
Ore totali del corso: 18

Inizio corso: 09/07/2019
Fine iscrizione: 29/07/2019

Corso A pagamento







 

Sede del corso:

Forte Chance - Erica
via Avellino, 4
10144 Torino

18.00 CFP Ingegneri
ASSEGNATI
18.00 CFP Professionisti antincendio - EX 818
ASSEGNATI
18.00 CFP Periti Industriali
ASSEGNATI


Attestato rilasciato:
attestato di frequenza



Posti disponibili:

15

Modalità di accesso:
in ordine di arrivo

Iscriviti alla newsletter!