Corso Isolamento sociale volontario nell'adolescenza - HIKIKOMORI a Torino
Il progresso e la persona

Forte Chance

140.00

Isolamento sociale volontario nell'adolescenza - HIKIKOMORI

Iscrizioni disabilitate

Se sei un professionista del settore sociale e sanitario ti potrà senz’altro accadere di trovarti solo e impreparato ad affrontare il problema dell’Hikikomori, o ritiro sociale volontario, una forma di auto-reclusione che confina ragazzi e giovani adulti tra le mura domestiche, nella propria stanza, ed è caratterizzata dalla disaffezione e dal disinvestimento per le relazioni interpersonali e da un circolo vizioso di progressivo isolamento dalla vita sociale.

Uno dei primi campanelli d'allarme dell'Hikikomori è l'abbandono scolastico. Quella che potrebbe sembrare all'esterno una crisi momentanea, Ã¨ invece la duratura discesa dentro un rifugio difensivo nel quale il ragazzo si chiude volontariamente e sempre più in profondità, diventando di fatto incapace, nei casi più gravi, di affrontare incombenze esterne molto semplici. La reclusione, se non affrontata, può durare anche molti anni.

La solitudine professionale e la carenza di strumenti spesso ci impediscono di dare risposte adeguate a queste persone e alle loro famiglie in difficoltà.

Si tratta di un disagio che colpisce soprattutto giovani maschi, intelligenti e senza problemi di rendimento scolastico, ma fragili caratterialmente e spesso soggetti ad atti di bullismo. Tuttavia, colpisce anche un alto numero di ragazze.

Si prevede che il fenomeno sia destinato ad aumentare e che possa coinvolgere una gran parte di giovani nei prossimi decenni.

Attraverso il percorso formativo potrai analizzare casi studio, e sarai in grado di riconoscere le persone coinvolte dal fenomeno, di comprendere le dinamiche psicologiche di difesa che lo attivano, di praticare azioni preventive e attivare reti di intervento per la realizzazione di strategie virtuose di sostegno per il reintegro delle competenze sociali.

Relatori: Marco Crepaldi (presidente Hikikomori Italia) - Elena Maria Chiesa Carolei (presidente Hikikomori Italia Genitori) - Rosanna D'Onofrio (psicologa psicoterapeuta) - Chiara Illiano (psicologa psicoterapeuta).

Date corso: 22 - 25 - 30 novembre in orario 14:00 - 18:00 / 2 - 9 - 15 dicembre in orario 09:00 - 13:00


Cosa imparerò?

Attraverso l'intervento di Marco Crepaldi (Presidente Associazione Hikikomori Italia, Laureato in "Psicologia dei Processi Sociali, Decisionali e dei Comportamenti Economici", studioso del fenomeno dal 2012), Elena Maria Chiesa Carolei (Presidente Associazione Hikikomori Italia Genitori), Rosanna D'Onofrio e Chiara Illiano (psicologhe psicoterapeute) il percorso formativo si pone l’obiettivo di fornire gli strumenti per identificare e riconoscere i campanelli di allarme di questa tipologia di disagio, le manifestazioni e le conseguenze in ambito scolastico, familiare e sociale.

Verranno presentate le indicazioni sui comportamenti professionali da mettere in pratica e da evitare, con l’obiettivo di individuare gli opportuni interventi a supporto del reintegro nella società dei ragazzi Hikikomori.

Al termine del percorso formativo i partecipanti avranno conoscenze e competenze che potranno utilizzare in campo professionale, anche distinguendo il fenomeno da altre situazioni quali per esempio, l’Internet Addiction.

Dettaglio dei temi trattati.

Marco Crepaldi, presidente Hikikomori Italia (22 - 25 - 30 novembre in orario 14:00 - 18:00)

  • Hikikomori nel mondo e in Italia
  • Analisi delle cause: individuali, familiari, sociali
  • Le diverse fasi della condizione di ritiro
  • Incidenza
  • Analisi della prima indagine statistica nazionale
  • Discussione e confronto

Elena Maria Chiesa Carolei, presidente Hikikomori Italia Genitori (9 e 15 dicembre in orario 09:00 - 13:00)

  • Il punto di vista delle famiglie
  • Il benessere del figlio
  • Il benessere della famiglia
  • Il rapporto della famiglia con: la scuola, il lavoro, la sanità, i servizi sociali, altre istituzioni
  • La associazione di genitori: struttura e funzionamento

Il dialogo con le istituzioni:

  • Il protocollo del Piemonte
  • La commissione tecnica del MIUR
  • Il protocollo del CUFO di Cesena

Discussione e confronto

Rosanna D'Onofrio e Chiara Illiano, psicologhe psicoterapeute (2 dicembre in orario 09:00 - 13:00)

A chi è rivolto e quanto costa

  • Medico chirurgo - Medicina generale (medici di famiglia)    240.00 € 

  • Medico chirurgo - Neuropsichiatria infantile    240.00 € 

  • Medico chirurgo - Pediatria    240.00 € 

  • Medico chirurgo - Pediatria (pediatri di libera scelta)    240.00 € 

  • Medico chirurgo - Psichiatria    240.00 € 

  • Medico chirurgo - Psicoterapia    240.00 € 

  • Psicologo    240.00 € 

  • Psicoterapeuta    240.00 € 

  • Infermiere    240.00 € 

  • Infermiere pediatrico    240.00 € 

  • Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva    240.00 € 

  • Educatore professionale    240.00 € 

  • Tecnico della riabilitazione psichiatrica    240.00 € 

  • Medico chirurgo - Medicina generale (medici di famiglia)    140.00 € 

Titolo di studio richiesto:
Diploma

 Quando si svolge e quanto dura

Orario: 09:00 - 13:00 / 14:00 - 18:00
Ore totali del corso: 24

Inizio corso: 22/11/2021
Fine iscrizione: 20/11/2021

Sede: Piattaforma online

Corso A pagamento

Iscrizioni disabilitate






 

Sede del corso:

Piattaforma online

36.00 CFP ECM
ASSEGNATI


Attestato rilasciato:
Attestato di frequenza



Posti disponibili:

30

Modalità di accesso:
in ordine di arrivo

Iscriviti alla newsletter!