Non abbiamo scuse per sfuggire al risparmio e per aiutare l’ambiente
Il progresso e la persona

Forte Chance

Non abbiamo scuse per sfuggire al risparmio e per aiutare l’ambiente

25/02/2019 15:08 

 

Ci mentono

Chi sostiene che adeguarsi alla normativa sulla contabilizzazione del calore è una fregatura e non conviene ci sta mentendo. E ci sta facendo rischiare davvero una multa salata.
Nel 98% dei casi, conviene. Rilevamenti statistici. Quindi non abbiamo scuse per sfuggire al risparmio e per aiutare l’ambiente.

Facciamo la nostra parte

Già da parecchi anni (e da parecchie riunioni condominiali) ci hanno comunicato l’obbligatorietà di adeguarci alla normativa che prevede l'adozione di contatori individuali per misurare il consumo di calore e di acqua calda negli appartamenti in cui viviamo.
Un obbligo che chiama in causa anche la nostra responsabilità e che ci permette di risparmiare.

Stiamo al freddo?

Innanzitutto siamo tutti responsabili dell’inquinamento derivante dagli impianti di riscaldamento nel periodo invernale. Quanti di noi sono capitati nei pressi di Superga e hanno provato a dare un’occhiata alla nostra città dall’alto? Siamo letteralmente coperti da una nube grigio - violetta. Inquinamento. In particolar modo nei mesi invernali. Riscaldamento, in questo caso locale.
E allora cosa facciamo, stiamo al freddo?
Assolutamente no. Però non stiamo neanche in casa a dicembre in maniche corte con le finestre aperte!
Perché non ha senso e non fa neanche bene alla nostra salute.

Un ambiente più salubre

Scaldare quanto necessario ci fa anche risparmiare. Viviamo in un ambiente più salubre e per di più ci costa meno. E costa meno all’ambiente, che è uno per tutti.
A meno di non  essere agli arresti domiciliari o confinati in casa, accendiamo i termosifoni quando ne abbiamo bisogno e paghiamo per quello che consumiamo.
Abbiamo in questo modo contribuito al famoso contenimento dei consumi energetici.

I professionisti

E se un fantasma dovesse usare il mio riscaldamento?
A volte succede, nel periodo estivo, che i nostri radiatori riportino consumi. Ma possiamo stare tranquilli, non è un fantasma ma solo un difetto tecnico; può capitare che la differenza termica tra un termosifone e l’aria di una stanza induca il rilevatore a considerare il termosifone acceso. Niente di grave, basta azzerare i contatori dopo ogni rilevazione annuale.
Abbiamo a disposizione professionisti certificati ai quali fare riferimento, persone che sanno fare un progetto termotecnico adeguato alle nostre case e ai condomini nei quali viviamo. Professionisti che ci possono assistere per qualsiasi domanda e necessità.
Se siamo noi i professionisti beh…allora possiamo stare al passo ci tempi!

MM

 

Tecnologie per la contabilizzazione del calore e ripartizione dei consumi

Corso Avanzato sulla contabilizzazione del calore secondo norma UNI 10200:2018

 


Lascia un commento


blog comments powered by Disqus

Iscriviti alla newsletter!